Settimana della cucina italiana

JA IT

Talk event: presentazione di libri sulla cultura enogastronomica italiana

Luogo Istituto Italiano di Cultura, Sala Esposizioni 1F Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria

In collaborazione con: Books Kinokuniya Tokyo, Asahiya Publishing CO., LTD., Sekaibunkasha

Serie di incontri con autori che presentano le loro ultime pubblicazioni riguardanti la cucina e la cultura enogastronomica italiana. Si parla della ricchezza della cultura culinaria italiana, in tutte le sue varietà e sfaccettature, ammirata non solo in Giappone, ma in tutto il mondo.
 

“Cuciniamo con il caffè”  Nelle guide non c’è scritto!   L’Italia della pasta regionale, 77 ricette autentiche    Angolo Kinokuniya  

 

 

Seminari di presentazione

 “Cuciniamo con il caffè”(Yokoyama Chihiro)

Cuciniamo con il caffè

■Autore

Yokoyama Chihiro

■Titolo del libro

“Cuciniamo con il caffè”
Asahiya Publishing CO., LTD., ottobre 2019
Prezzo:yen 2,800 + tasse

■Biografia

Nasce nel 1962 a Nagoya, nella prefettura di Aichi. Dopo il diploma alla scuola specialistica per cuochi Abe no Tsuji di Osaka, prosegue la sua formazione presso un bistrot a Lione, in Francia. Nel 1984, a Milano, acquisisce esperienza anche in gelateria, e nei tre anni successivi partecipa all’esposizione mondiale del gelato “Expo in Milano”, vincendo il primo premio per tre volte consecutive. Nel 1994 lavora come barista presso il bar “La terrazza” di Milano. Nel 1996 diventa il primo giapponese a ottenere in Italia una certificazione ufficiale come barista. Nel 2001 fonda con un amico la compagnia “Fortuna”, e nel settembre dello stesso anno apre il “Bar del sole”. Nel 2002 e nel 2004 vince la Japan Barista Championship, guadagnando il ruolo di rappresentante del Giappone nella World Barista Championship. Nel 2004 si classifica secondo nel campionato mondiale di latte art. A giugno 2016, la Espresso Italiano Championship si tiene per la prima volta in Giappone, e Yokoyama si classifica primo. Lavora quotidianamente come barista e barman, ed è impegnato nella diffusione del concetto di “bar italiano” e nella formazione delle generazioni future in questo ambito, attraverso la partecipazione a vari seminari ed eventi mediatici.

■Descrizione seminario

Le sue pubblicazioni precedenti erano trattati tecnici sul lavoro di barista e sull’espresso, invece in questo nuovo libro, “Cuciniamo con il caffè”, l’autore presenta l’espresso come un ingrediente universale, descrivendo tecniche e conoscenze necessarie per utilizzare al meglio i cicchi di caffè, il loro estratto e persino fondi del caffè. Durante il seminario, l’autore parlerà non solo delle ottime ricette a base di caffè descritte nel libro, ma anche di ciò che vi sta alla base, come i requisiti di un buon espresso e il suo habitat, nonché del fascino dei bar italiani.


Data e ora 18 novembre 2019, 13:30-14:30
Per prenotare, si prega di cliccare QUI.

 

▲TOP

 “Nelle guide non c’è scritto! Una gourmet in giro per le città italiane e i suoi ‘racconti del gusto’”(Oya Mari)

Nelle guide non c’è scritto! Una gourmet in giro per le città italiane e i suoi ‘racconti del gusto’

■Autore

Oya Mari

■Titolo del libro

“Nelle guide non c’è scritto! Una gourmet in giro per le città italiane e i suoi ‘racconti del gusto’” Sekaibunkasha, 2018
Prezzo: yen 1,300 + tasse

■Biografia

Giornalista esperta di Italia. Nasce a Tokyo. Dopo la scuola di specializzazione, lavora come insegnante d’asilo e per una grande azienda di commercio fino al 1996, quando si trasferisce a Siena, in Toscana. Partendo dalla sua esperienza come interprete e assistente in una scuola di cucina, inizia la sua attività di scrittrice. Pubblica vari articoli per il web, collaborando fra gli altri con Mainichi Itariago (“L’italiano di tutti i giorni”) della NHK e Asahi Shimbun Digital. Lavora come speaker per programmi radiofonici come Mai Asa! (“Tutte le mattine!”) e Rajio Shinyabin (“Radio a notte fonda”) della NHK Radio. Inoltre, è autrice dei libri Itaria no chiisana kobo meguri (“Tour delle botteghe artigiane in Italia”, edizioni Shinchosha) e Yìdàlì gōng fāng (“Le botteghe artigiane italiane” edizioni Kachukagidaigaku Shuppansha).

■Descrizione seminario

Appena arrivata dal Giappone, l’autrice non parlava italiano e questo rendeva ogni giorno una sfida. Tuttavia, man mano che approfondiva i rapporti con le persone del luogo, sentiva crescere e ardere dentro di sé una “anima golosa”.
Ha potuto osservare con i propri occhi la cultura culinaria locale, entrando nelle cucine di casa e nelle botteghe. Ha capito come molti piatti italiani che possono sembrare “di lusso” sono invece il prodotto della saggezza delle precedente generazioni, che non sprecavano il cibo. Allo stesso tempo, anche le pietanze ormai diffuse in Giappone come la pizza, la pasta o il caffè nascondono storie ancora sconosciute.
L’autrice, assieme ad alcune storie in cui affronta i suoi fallimenti, parlerà delle passeggiate per le città e dei “reportage del gusto”, scritti dal punto di vista di una persona inserita nella realtà locale. Un messaggio per chi parteciperà: “Venite pensando di trascorrere qualche ora in un salotto italiano. Vi aspetto numerosi!”


Data e ora 19 novembre 2019, 16.30-17.30
Per prenotare, si prega di cliccare QUI.

 

▲TOP

 “L’Italia della pasta regionale, 77 ricette autentiche”(Koike Noriyuki, Ikeda Manami)

イタリア「地パスタ」完全レシピ 書影

■Titolo del libro

L’Italia della pasta regionale, 77 ricette autentiche.

■Autori

Koike Noriyuki (Osteria dello Scudo)
Ikeda Manami
Sekaibunkasha, prima edizione 11 novembre 2019
Prezzo:yen 1,800 + tasse

■Biografie

Koike Noriyuki è proprietario e chef del ristorante “Osteria dello Scudo”.
Nasce nella prefettura di Saitama nel 1972. A partire dal 1993 con “La Cometa”, a Tokyo, inizia il suo apprendistato in vari ristoranti italiani, presso i quali ha la possibilità di sperimentare le cucine di diverse regioni. Nel 2003 si trasferisce in Italia. Dopo essere tornato in Giappone, viene assunto come chef nel ristorante “Incanto” (Tokyo) dove lavora per 10 anni preparando cucina regionale. Il 26 febbraio 2018 apre il proprio ristorante, “Osteria dello Scudo”, con l’ambizione di far gustare ai clienti la cucina delle venti regioni italiane, in menù preparati con cura dall’antipasto al dolce. Ogni 3-4 mesi cambia la regione presentata, e il menù viene rinnovato completamente. Lo chef mette in pratica la sua esperienza di cucina regionale appresa sul campo in modo fedele alla tradizione.
Sito web Osteria dello Scudo
https://www.osteriadelloscudo.net/  

  

Ikeda Manami, scrittrice ed editrice residente in Italia.
Dopo l’esperienza lavorativa presso una casa editrice giapponese, nel 1998 si trasferisce in Italia. Di base a Firenze, si dedica alla professione di scrittrice viaggiando in tutte le regioni, e anche all’estero, per raccoglierei materiali per i suoi articoli. Il suo campo principale è il cibo. Tra le sue pubblicazioni troviamo DOLCE! I dolci delle regioni italiane e Gli eleganti caffè e i dolci di Vienna (edizioni Sekaibunkasha). Ha inoltre collaborato al libro Il diario della cucina italiana e La miglior cucina siciliana della Trattoria Don Ciccio (entrambi edizioni Sekaibunkasha), a Le passeggiate del buon gusto a Firenze e a Le passeggiate del buon gusto a Roma (edizioni Diamond).

  

■Descrizione del seminario

La parola 地パスタ (地 “ji”, luogo, e パスタ “pasta”), che dà il titolo alla versione originale del libro, è stata creata per indicare i tipi di pasta che affondano le proprie radici nella regione in cui hanno avuto origine. L’Italia è un paese che si allunga da Nord a Sud, circondato dal mare, sviluppato lungo una catena montuosa, che si distende al suo centro come una spina dorsale, e ricco di natura. Per questo, la cucina italiana è caratterizzata da un’abbondanza di ingredienti, grazie ai quali sono nate varie cucine locali. La pasta è un esempio fondamentale se si parla di cucina regionale sviluppatasi in relazione alla storia e al clima locali. Per esempio, nel Meridione viene molto usata la pasta secca, mentre la sua presenza diminuisce gradualmente salendo verso Nord. Inoltre, se al Nord si usa principalmente il grano tenero per la preparazione della pasta, al Sud è più comune il grano duro. È dunque possibile analizzare le tendenze di ogni regione attraverso indagini basate sulla pasta, esattamente come avviene in Giappone per la tipica zuppa di Capodanno chiamata zoni.
Anche la pasta usata quotidianamente può essere associata a un luogo d’origine, a un certo clima o a una certa storia, ed è proprio questo che rende la “pasta regionale” interessante. In questo libro vengono presentate ricette di pasta regionale divise in due capitoli, rispettivamente dedicati alla pasta secca del Sud alla pasta fresca fatta a mano del Nord. Tutte le ricette sono state imparate dallo chef e proprietario dell’Osteria dello Scudo, Koike Noriyuki, durante la sua esperienza sul campo, e rispettano il metodo di preparazione tradizionale. Le 77 ricette sono ricche di gusto ma non complicate, vogliono mostrare la ricchezza dei prodotti del territorio e sono tutte accompagnate da un commento. È un volume nato con lo scopo di far percepire ai lettori il fascino della cucina regionale italiana.
Durante il seminario, gli autori parleranno delle parti del libro che pensano meritare più attenzione, racconteranno ciò che non sono riusciti a includere nel volume, e si lasceranno andare liberamente a digressioni.
 
Data e ora 23 novembre 2019, 11:30-12:30
Per prenotare, si prega di cliccare QUI.

 

▲TOP

 

 BACK


*Per informazioni rivolgersi a: Istituto Italiano di Cultura di Tokyo Tel: 03-3264-6011(int. 24)
Mail: eventi.iictokyo@esteri.it


Come raggiungerci

MAP

Istituto Italiano di Cultura

Indirizzo: 2-1-30 Kudan Minami, Chiyoda-ku, Tokyo 102-0074
Dalla stazione di Kudanshita (Uscita 2 / 10 minuti a piedi)
Dalla stazione di Hanzomon (Uscita 5 / 12 minuti a piedi)
Dalla stazione di Ichigaya (15 minuti a piedi)
Non sono disponibili parcheggi all'interno della struttura dell'Istituto.